Il blog di Fabrizio Castelli

Open post
Come sapere se il sito web è ottimizzato per smartphone e Mobile

Come controllare se il sito web è ottimizzato per Smartphone e Dispositivi Mobili

Per verificare se un sito web è predisposto per essere visualizzato nel modo migliore su Smartphone ed altri dispositivi mobili è possibile utilizzare l’apposito strumento di verifica messo a disposizione da Google nella console di Google Developers alla pagina:Test di compatibilità con dispositivi mobili .
Dopo aver inserito l’URL della pagina web nell’apposito campo dello strumento di verifica della compatibilità con gli smartphone si potrà cliccare su “Analizza” ed attendere il responso relativo alla compatibilità del proprio sito o blog con gli Smartphone.

Come sapere se il sito web è ottimizzato per smartphone e Mobile

Se il sito è già predisposto per il mobile, ha un template responsive o  se dispone di una versione mobile-friendly il risultato sarà di perfetta compatibilità:

Come verificare se il sito web è ottimizzato per smartphone e Mobile
Se il risultato non sarà positivo (es. testi poco leggibili da smartphone o bottoni dei menu troppo piccoli per essere utilizzati sui dispositivi mobili) bisognerà intervenire per rimediare ai fattori di incompatibilità indicati, partendo dalle indicazioni della Guida di Google relativa ai siti ottimizzati per dispositivi mobili e tenendo conto che, come annunciato dal blog ufficiale di Google per i Webmaster, dal 21 aprile 2015 l’ottimizzazione del sito per dispositivi mobili costituisce un fattore di ranking che migliora il posizionamento del sito per le ricerche effettuate da dispositivi mobili e smartphone.

Open post
Come eliminare la Cronologia dei video visti su YouTube

Come eliminare la Cronologia dei video visti su YouTube

Per cancellare la cronologia dei video di Youtube visti in passato che, se sono stati visualizzati dopo aver fatto il login al proprio account Google (o dopo l’accesso a Chrome), vengono conservati nella “Cronologia delle visualizzazioni” è possibile utilizzare le indicazioni della Guida di YouTube con le diverse procedure (Android, IOS, Sito per dispositivi Mobili, Computer) per eliminare la cronologia dei video visti in precedenza e conservati nella cronologia dell’account YouTube disponibile alla pagina della Guida ufficiale della piattaforma video di Google:
Visualizzazione o eliminazione dei video dalla cronologia visualizzazioni

Come eliminare la Cronologia dei video visti su YouTubeLa cronologia visualizzazioni di YouTube  consente all’utente di recuperare con facilità i video già visti in passato ed a Google di migliorare i suggerimenti sui video; per accedere alla “Cronologia visualizzazioni” di YouTube facendo è possibile cliccare sul simbolo della Guida  (in alto a sinistra acanto al logo di YouTube oppure in basso in qualsiasi pagina su YouTube cliccando sul simbolo della clessidra  .
Dopo l’accesso alla pagina della Cronologia dei video guardati in passato su YouTube sarà possibile effettuare le seguenti operazioni:
– Cancellazione di un video dalla cronologia cliccando sull’icona di eliminazione Delete a destra delle informazioni sul video per eliminare un singolo filmato dalla cronologia visualizzazioni.
– Eliminazione dell’intera cronologia video di YouTube cliccando su “Cancella tutta la cronologia visualizzazioni”

Sarà inoltre possibile mettere in pausa e sospendere quindi per il futuro (I video non verranno più registrati nella cronologia) la cronologia delle visualizzazioni di YouTube cliccando su “Sospendi la cronologia visualizzazioni”


La stessa pagina della Guida di YouTube contiene, in basso, anche le indicazioni ed i suggerimenti per cancellare la cronologia dei video YouTube visti senza essere collegati al proprio account Google.

Come eliminare la cronologia delle ricerche di video effettuate in precedenza su Youtube

Per gli utenti che desiderassero anche cancellare la cronologia delle ricerche fatte per trovare video su YouTube è possibile seguire la procedura descritta nella pagina della Guida di YouTube:
Visualizzazione o eliminazione della cronologia delle ricerche

 

 

Open post
Come richiedere a Google rimozione pagine web dai risultati motore di ricerca

Come richiedere a Google la rimozione di pagine web dai risultati di ricerca

Come richiedere a Google rimozione pagine web dai risultati motore di ricercaPer chiedere a Google la rimozione di contenuti web e informazioni personali e riservate dai risultati del motore di ricerca è possibile utilizzare una specifica procedura partendo dalla pagina della Guida di Ricerca Web “Rimozione di informazioni da Google“; la prima indicazione è relativa a quali sono le informazioni personali per le quali è possibile richiedere a Google la rimozione di quei contenuti visualizzati nella SERP del motore di ricerca ed il riferimento principale è la pagina con le Norme sulla Rimozione .
(Le Norme sulla rimozione elencano i casi specifici, per motivi legali o per la presenza di informazioni personali e riservate, per i quali è possibile richiedere a Google la rimozione di pagine web presenti nei risultati di ricerca)

Nella pagina della Guida relativa alla rimozione di URL che rimandano a pagine web (articoli online, foto, link al proprio profilo, pdf online,etc.) è specificato che la prima operazione da fare è quella di contattare l’amministratore o il webmaster del sito che ha messo online la pagina web che viola le norme sopra indicate per richiedere di eliminare la pagina (o di cancellare da essa  il contenuto personale) in quanto, indipendentemente dalla presenza della pagina web su Google (Il motore di ricerca, esplorando il web, si limita a raccogliere in un’unica posizione contenuti caricati su internet da altri soggetti), i contenuti per i quali si richiede a Google la rimozione rimarrebbero comunque online e raggiungibili dal link diretto all’URL o da altri motori di ricerca!

Rimozione da Google di pagine web obsolete

Nel momento in cui il webmaster del sito eliminerà il contenuto di carattere personale o in violazione delle norme legali in tempi ragionevoli il database di Google si aggiornerà e la pagina web non sarà più presente nei risultati di Google; per rendere più veloce l’operazione di eliminazione e per richiedere la rimozione di contenuti già eliminati dal webmaster del sito è possibile seguire le indicazioni della Guida di Google a proposito della Rimozione da Google di informazioni obsolete o eliminate ed utilizzare l’apposito strumento di Search Console Rimuovi contenuti obsoleti nel quale sarà possibile inserire l’URL della pagina da cancellare e cliccare su “Richiedi Rimozione” per fare rimuovere a Google la pagina dal suo database.

Come fare rimuovere eliminare da Google contenuti personali pagine web obsolete

Google ed il Diritto all’Oblio

In riferimento alla sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea (C-131/12, 13 maggio 2014), che ha stabilito che determinate persone possono chiedere ai motori di ricerca di rimuovere risultati specifici relativi a ricerche che includono il loro nome, qualora l’interesse a che tali risultati rimangano sia superato dal diritto alla privacy della persona (leggi l’approfondimento Google: Conciliare il diritto all’oblio con una completa informazione Google ha predisposto uno specifico modulo che consente agli utenti europei di richiedere la cancellazione di determinati risultati di ricerca:
Richiesta di rimozione di risultati di ricerca ai sensi della legge europea per la protezione dei dati

Open post
Come segnalare idea commerciale a Google proposta partnership

Come proporre una idea commerciale a Google

Come segnalare  idea commerciale a Google proposta partnershipPer chi desiderasse segnalare un progetto commerciale a Google, in funzione di possibili accordi commerciali o di partnership con la società di Mountain Views, è possibile utilizzare un modulo di contatto predisposto da Google e disponibile alla pagina IDEA COMMERCIALE PER GOOGLE.
Da questa pagina della Guida di Norme per chi (azienda, Start Up, etc.) ha sviluppato un’idea innovativa sarà possibile contattare Google e proporre  il progetto alla società con sede a Mountain Views in California; bisognerà cliccare sul link “Ho un’idea da proporre a Google” per accedere direttamente al modulo da compilare con l’indicazione del prodotto Google di riferimento (Google Local, Maps,Gmail,Google Mobile,altro), con i dati personali (nome, cognome, email), con i dati aziendali (nome azienda, sito internet, tipo di attività) e con la descrizione della proposta/idea che si desidera proporre a Google.
Modulo per segnalare una idea a Google

Open post
Comitato consultivo Google diritto all oblio informazione pubblico

Google: Conciliare il diritto all’oblio con una completa informazione, istituito il Comitato Consultivo

Comitato consultivo Google diritto all oblio informazione pubblicoGoogle si è prontamente adeguata alla sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea (C-131/12, 13 maggio 2014), che ha disposto che determinate persone possono chiedere ai motori di ricerca di rimuovere risultati specifici relativi a ricerche che includono il loro nome, qualora l’interesse a che tali risultati rimangano sia superato dal diritto alla privacy della persona, mettendo a disposizione degli utenti il modulo di
Richiesta di rimozione di risultati di ricerca ai sensi della legge europea per la protezione dei dati

Su quali però siano i confini tra il diritto all’oblio del singolo individuo ed il diritto del pubblico a che l’informazione su fatti e persone sia sempre completa e senza censura è necessario a questo punto trovare un’intesa comune con il giusto bilanciamento tra le due esigenze contrastanti.
Alla ricerca quindi dell’equilibrio tra questi due diritti fondamentali, Google ha istituito un Comitato Consultivo composto da esperti internazionali provenienti da diversi ambiti e propone a tutti gli utenti di esprimere la loro opinione ed i loro suggerimenti su diritto all’oblio e informazione in modo da contribuire ai lavori del Comitato Consultivo che si svilupperanno nel corso dei prossimi mesi.

Per saperne di più sul Comitato Consultivo per conciliare il diritto individuale all’oblio con il diritto del pubblico all’informazione e per inviare la propria opinione sull’argomento è possibile consultare direttamente la pagina di Google:
Come dovrebbe essere bilanciato il diritto all’oblio di una persona con il diritto del pubblico di sapere?

Open post
Novità Aggiornamento WordPress Versione 3.9 Smith

Le novità della versione 3.9 “Smith” di WordPress

Novità Aggiornamento WordPress Versione 3.9 SmithDal 15 aprile 2014 è disponibile l’aggiornamento alla versione 3.9 “Smith” (dedicata al musicista jazz Jimmy Smith) di WordPress.
Tra le importanti novità di questa nuova versione di WordPress troviamo il miglioramento dell’editor visuale di inserimento testo che, oltre ad essere più funzionale e veloce, adesso consente di utilizzare direttamente il copia incolla da altri editor (es. Word) eliminando automaticamente gli errori di formattazione causati da questo tipo di procedura.
Nell’aggiornamento 3.9 è adesso più facile modificare la dimensione delle immagini direttamente dalla finestra di inserimento testo trascinando le immagini per variare la dimensione.
La Gallerie di WordPress nell’aggiornamento 3.9  mostrano, come nei post la griglia di immagini direttamente nell’editor in fase di creazione.
Un’altra importante novità è quella di poter adesso usufruire della funzione “Widget Live” che mostra l’effetto delle modifiche durante la procedura di inserimento o spostamento dei widget consentendo così di decidere, in anticipo, se salvare o meno le modifiche apportate.

Open post

Copyright su Internet: AGCOM approva lo schema di regolamento sulla tutela del diritto d’autore sul Web

Logo AGCOM   Autorità per le Garanzie nelle ComunicazioniUn passo in avanti verso una nuova normativa per la protezione del copyright su Internet.  Nella riunione del 25 luglio 2013 è stato infatti approvato dal Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni, presieduto da Angelo M. Cardani, con la delibera n. 452/13 uno schema di regolamento  per la tutela del diritto d’autore su Internet
Lo schema di regolamento nel quale “l’Agcom ha inteso contemperare la tutela del diritto d’autore con alcuni diritti
fondamentali, quali la libertà di manifestazione del pensiero e di informazione, il diritto di accesso ad internet, il diritto alla privacy.” si concentra sulle violazioni esercitate con finalità di lucro e in modo prioritario alla lotta contro la pirateria “massiva”, escludendo dal proprio perimetro d’intervento gli utenti finali (downloaders) e il cosiddetto peer-to-peer.”
Il testo approvato dall’AGCOM per tutelare il Copyright online sarà sottoposto a una consultazione pubblica
della durata di 60 giorni e notificato alla Commissione europea
L’AGCOM sottolinea che “In linea con la connotazione del diritto d’autore come diritto soggettivo disponibile, è previsto che il procedimento dinanzi all’Autorità possa essere avviato solo su istanza del soggetto legittimato, non d’ufficio, e dopo aver rivolto, senza esito positivo, una richiesta di rimozione al gestore della pagina internet.
Le misure proposte in consultazione sono quelle previste dal decreto legislativo n. 70/2003 – rimozione selettiva o disabilitazione dell’accesso ai contenuti illeciti – e saranno improntate a gradualità e proporzionalità, tenendo conto della gravità della violazione e della localizzazione del server.
E’ possibile consultare sul sito dell’AGCOM lo
SCHEMA DI REGOLAMENTO IN MATERIA DI TUTELA DEL DIRITTOD’AUTORE SULLE RETI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA

Annuncio di Google: Il servizio Google Reader chiude il primo luglio 2013

La chiusura di Google Reader è stata comunicata da Google in un post del suo blog ufficiale; l’articolo, che contiene un elenco dei servizi che verranno dismessi o non più supportati dalla società di Mountain View, indica che dal primo luglio 2013 il prodotto non sarà più disponibile.Google Reader era nato nel 2005 per facilitare, tramite l’utilizzo dei Feed RSS, la lettura di notizie ed ….. continua a leggere

Le Elezioni Politiche 2013 in diretta su Google !

Per seguire in tempo reale la campagna elettorale per le Elezioni Politiche 2013 del 24 e 25 febbraio è online Google Elezioni 2013, una piattaforma messa a disposizione degli utenti italiani dall’azienda di Mountain View ,in collaborazione con La7 e La Stampa, per avere aggiornamenti costanti e di qualità sugli sviluppi di questa importante e seguitissima tornata elettorale.

 La Home Page del servizio, oltre alle news in tempo reale e il calendario degli eventi live, permette, attraverso le sezioni “Segui il Dibattito” e “Partecipa al dibattito”  di interagire con i protagonisti della campagna elettorale tramite gli Hangout , i video su YouTube e di seguire le pagine dei partiti politici e i profili personali dei leader su Google+, il social network di Google.
Per seguire con Google la campagna elettorale: Google Elezioni 2013

Posts navigation

1 2 3 4 10 11 12